The foreign consumer who loves the enogastronomic heritage of the Belpaese must therefore seek only original Italian products and requires transparency and traceability. If you can not give up on Italian cuisine, even here in Miami we can help you: we will tell you where are the real Italian restaurants in Miami, those in which Italian is not only the name but also the chefs and chefs. The raw materials used by Italian restaurants Miami Osteria Baiocco are the result of a refined and patient selection: some ingredients are imported from the heart of the family in Italy, while others come from local producers who can respond, with their skill, to requests for quality and genuineness that characterize David’s gastronomic proposal.

The dishes offered are the classics of Roman cuisine, such as amatriciana, gricia, carbonara and cheese and pepper, the tradition of the Tuscan provinces that also draws from Tuscia Lazio, the strong and determined flavors of Umbria. The cuisine of Italian restaurants in Miami as a “fortress” that protects the millennial traditions of a people. Why use the bulwark and fortress metaphor, if we are talking about food and restaurants? The answer derives from the strong need to counteract the false Made in Italy in the agri-food sector both from an economic and tangible point of view, but also social and immaterial.

Think of the jobs lost, the health put at risk and, last but not least, the damage to image for Italian products and territories. It can only be a battle to be carried out. It is well known, in fact, that foreigners think of Italy as a “cradle” of good food, and not just culture, with confirmation coming from international tour operators that sell the destination Italy: almost 60% say that it is the convince tourists in choosing the Belpaese as a holiday destination, a motivation that, after the culture that stands out, exceeds history and nature.

Tags :

I giardini verticali sono delle composizioni armoniose di piante realizzate su pannelli o moduli stratificati (PVC e feltro) inseriti in una gabbia metallica, che viene fissata ai muri (giardini verticali esterni) o alle pareti (giardini verticali interni), ma può anche essere sorretta da apposite strutture. Il metodo di coltivazione idroponico permette un costante approvvigionamento idrico di acqua piovana e fertilizzanti, mediante sistemi a goccia sistemati nella parte alta del muro e non c’è bisogno di terriccio.

I giardini verticali permettono alle persone di creare un giardino dove non sarebbe possibile, sfruttando così i benefici e la bellezza delle piante. Chi abita in città, chi non ha superfici orizzontali o altro spazio da sfruttare, riesce a coltivare le proprie essenze preferite, sfruttando qualsiasi parete interna o esterna. Ma i benefici più importanti sono quelli inerenti l’aspetto ecologico di questa scelta progettuale. Negli ultimi anni, la bioarchitettura ha avuto sempre più diffusione e la sensibilità dei progettisti – ma anche delle persone in generale – è decisamente aumentata.

I giardini verticali riducono il gas-serra e contribuiscono all’isolamento termico?

I giardini verticali agiscono sul microclima e influenzano il comportamento fisico tecnico di un edificio. Come ogni altro elemento vegetale, queste facciate sono elementi “vivi” in grado di mitigare l’inquinamento dell’aria nei pressi dell’edificio. La vegetazione riduce la quantità di gas-serra, assorbe le polveri sottili e altri agenti inquinanti dannosi per la salute dell’uomo, per poi produrre ossigeno come sottoprodotto della fotosintesi.

I giardini verticali contribuiscono all’isolamento termico dell’edificio che li ospita, mantenendolo più fresco in estate e più caldo in inverno. Le piante assorbono i raggi del sole, impedendo loro di colpire direttamente le pareti: ciò riduce il calore che penetra in casa. Durante la stagione fredda le stesse piante, costituiscono un cuscinetto di protezione in più rispetto agli agenti atmosferici esterni. L’atmosfera è fiabesca, tanto che guardando la parete, mossa da sempreverdi alternati ad essenze floreali, si ha l’impressione di trovarsi all’entrata di un bosco magico.

Per ricevere maggiori informazioni cliccare su verdeprofilo.com/it/giardini-verticali

 

Tags :

La cataratta è un annebbiamento del cristallino e provoca un graduale deficit della visione. La maggior parte delle cataratte sono legate all’invecchiamento. In effetti, è molto più comune nelle persone anziane. Per avere una portata del fenomeno, basti pensare che a partire dagli 80 anni di età, più della metà degli americani soffrono di cataratta o hanno subito un intervento cataratta. Le aspettative dei pazienti sono altissime, ma l’operazione cataratta, contrariamente a quanto erroneamente si crede, è un intervento molto delicato e complesso.

Basti pensare alla esilità dei tessuti su cui si va ad operare, che misurano solo pochi millesimi di millimetro , sono trasparenti e visibili solo al microscopio operatorio. L’intervento cataratta viene eseguito ambulatorialmente in anestesia “topica”, ossia con la sola instillazione preoperatoria di gocce di anestetico e dura circa 20 minuti. Durante l’intervento cataratta non si avverte dolore, così come dopo l’operazione. Nella quasi totalità dei casi, se l’occhio lo permette, viene asportato il cristallino opaco e sostituito con uno artificiale permanente, una lente intraoculare di cui esistono molte varietà per forma e dimensione, di durata illimitata e perfettamente tollerata.

La lente intraoculare non richiede cure o manutenzione, consente un aspetto estetico normale e non interferisce con la visione naturale. Durante la durata di tutto l’intervento cataratta, circa quindici minuti, vedrete la luce bianca del microscopio operatorio ed un punto più scuro che dovrete continuare a fissare. L’unica sensazione che avrete sarà quelle dell’acqua fredda che viene usata per irrigare il campo operatorio.

Cosa si fa dopo l’intervento?

Alla fine dell’intervento cataratta, l’occhio verrà medicato con un collirio antibiotico e chiuso con un riparo in plastica per evitare compressioni durante il sonno, il bendaggio verrà rimosso il giorno successivo al momento del controllo post operatorio presso lo studio dello specialista. Dopo l’intervento cataratta la visione si riacquista progressivamente e rapidamente fin da subito e si raggiunge la stabilità verso l’8° giorno. Dopo questo termine potrebbe essere necessario indossare delle lenti per ottimizzare la visione per lontano e per vicino.

Tags :

Oggi come oggi la professione del fabbro sembra ormai che stia svanendo nella moderna società d’oggi. Recenti studi svolti da esperti negli Stati Uniti prevedono un calo di alcune professioni legate soprattutto a una maggiore abilità manuale perché oggi, la diffusione dell’economia digitale, richiede tecnici informatici e programmatori, quindi i giovani che entrano nel mercato del lavoro si orientano verso queste professioni a discapito delle professioni artigianali con altro contenuto manuale invece che tecnologico. Tra i lavori più richiesti ai fabbri professionisti figurano opere di manutenzione di cancelli, ringhiere ed inferriate di sicurezza.

Molto spesso il fabbro buccinasco collabora anche con gli uffici giudiziari per aprire degli appartamenti o per intervenire in soccorso di chi è rimasto chiuso fuori casa. Le richieste di questo tipo sono progressivamente aumentate con l’arrivo sul mercato delle porte blindate e molti fabbri hanno scelto di specializzarsi nell’ambito. La professione del fabbro non prevede mai commissioni semplici, poiché solo l’acquisizione di una grande esperienza sul campo può parzialmente velocizzare i tempi e diminuire il grado di difficoltà.

Inoltre, oggi è sempre più difficile riuscire a portare avanti un’officina e compiere quotidianamente un gran numero di scelte mirate ad assottigliare i costi e mantenere elevati standard qualitativi. Una parte del suo lavoro può essere svolto anche presso il domicilio del cliente, per esempio per la riparazione di cancelli o la sostituzione di serrature. L’ambiente di lavoro di un’officina è in genere caratterizzato dall’esposizione al rumore e ad alte temperature.

Poiché il colore che il metallo assume durante la forgiatura è un indicatore molto utile della sua temperatura e malleabilità, molti fabbri lavorano  in un ambiente pressoché buio o poco illuminato, in modo che la luce non impedisca di valutare con precisione il colore assunto dal metallo. Oggi il lavoro del fabbro si avvale anche dell’uso del computer e di specifici programmi di progettazione grafica, che vanno a integrare il disegno tecnico delle componenti da realizzare. 

Tags :

I costi che le aziende abitualmente sostengono per la stampa dei documenti sono solitamente elevati, poco evidenti e misurabili. Il noleggio operativo (renting o locazione) è un’operazione a medio termine sempre più scelta dalle aziende, che risolvono così alcune problematiche relative alla dotazione di quei prodotti IT ad elevata obsolescenza, infatti, è la soluzione ideale per quei clienti che vogliono pagare per l’utilizzo “costo copia” e non sono interessati alla proprietà dei beni.

Se fino qualche anno fa il noleggio stampanti veniva visto con scetticismo, al giorno d’oggi rappresenta una valida alternativa all’acquisto di macchinari per l’ufficio. Questo perché il noleggio stampanti porta vantaggi concreti nella propria azienda cambiando significativamente il modo di gestire del parco macchine per la stampa, portando immediati risparmi e migliorando la produttività. La formula di noleggio stampanti “Pay per Page è un vero e proprio noleggio operativo (con i suoi vantaggi, è una formula fiscalmente deducibile interamente perché rientra nei costi di funzionamento dell’azienda).

Attraverso questo servizio l’azienda richiedente potrà programmare con precisione sia le spese per la disponibilità delle stampanti che quelle relative alla gestione delle stesse, dall’assistenza ai materiali di consumo; escludendo solo la carta. Inoltre I benefici che si possono trarre dal sottoscrivere un contratto di noleggio stampanti monza sono molteplici, infatti in tal modo ogni azienda potrà avere stampante multifunzione tecnologicamente più avanzata senza dover corrispondere immediatamente l’intero importo dovuto per il prezzo della stessa. 

 

I vantaggi del noleggio stampanti Pay per Page 

  • costi certi e contenuti per tutta la durata del contratto; 
  • apparecchiature sempre efficienti e tecnologicamente all’avanguardia; 
  • nessun investimento iniziale; 
  • razionalizzazione e semplificazione della gestione; 
  • nessun cespite, vantaggi dal punto di vista fiscale, finanziario e gestionale. 

 

Ecco perché la formula del noleggio stampanti Pay per Page viene sempre più scelta, per evitare una spesa iniziale non indifferente e godere di tutta una serie di vantaggi per lo sviluppo del business. 

Tags :

Una caldaia che non funziona correttamente o che addirittura non si accende rappresenta un serio problema soprattutto durante il periodo invernale quando le temperature si fanno particolarmente rigide. Quante volte sarà capitato durante il sabato o la domenica di avere un problema alla caldaia e trovare il telefono dell’idraulico spento, di non sapere a chi rivolgerti, di passare un week end al freddo prima del lunedì, il giorno più pesante di tutta la settimana lavorativa.

Pronto intervento caldaie arriva da te a prescindere dal giorno, se festivo o no, e nelle situazioni più gravi, è disponibile anche nelle ore notturne! Quando una caldaia non parte diverse possono essere le ragioni per cui si determina questa situazione. Innanzitutto è possibile incappare in un blocco di sicurezza dell’impianto, attivato automaticamente dalla scheda elettronica che ne individua una possibile anomalia. L’anomalia può consistere ad esempio nella rottura della sonda di controllo dei gas di scarico oppure all’intasamento stesso dello scarico causato dalla presenza di fuliggine o anche materiali di tipo organico.

In alternativa il blocco può essere causato dalla stessa scheda elettrica che non funziona correttamente e rileva anomalie che in effetti non sussistono. Trovarsi all’improvviso senza la disponibilità di acqua calda, gas o riscaldamento è una scomodità grave se accade soprattutto durante l’inverno e la cosa diventa ancor più problematica, se in casa abbiamo anche dei bambini. Pronto intervento caldaie milano è il servizio che è a tua disposizione h 24, 7 giorni su 7, anche nei giorni festivi.

Per gli impianti di riscaldamento civili e industriali, è fondamentale prestare massima attenzione alla manutenzione e, se necessaria, alla riparazione di eventuali guasti. La prima regola da seguire è quella di effettuare periodicamente gli interventi di manutenzione caldaie e controllo del proprio impianto, così come richiesto dalla legge, in modo da assicurarsi della piena efficienza e sicurezza dell’impianto.  

Tags :